.
Annunci online

  Marionnettes [ Il Blog di Albert Bagno, dei suoi burattini e delle sue ricerche ]
         

"Marionnettes" per il notiziario andare a www.nautilaus/marionnettes.com Si vous voulez lire "Marionnettes" allez à l'adresse indiquée. o - o - o A partir du 1.11.2010 ce blog présente seulement les activités d'ALBERT BAGNO - MEMBRE UNIMA


6 settembre 2011

Albert Bagno Invitato d’onore al festival di Bratislava - 2011

                                                          

È con un enorme piacere che dopo avere ricevuto l’invito mi sono recato a Bratislava, la capitale della Repubblica Slovacca, e che ho partecipato dal 16 al 19 giugno 2011, come invitato d’onore al  Festival Internazionale delle marionette. Quest’anno il tema del festival era l’opera dei Fratelli Grimm. La direzione generale del festival era del signor Jan Brtis, ma la direzione tecnica è stata affidata a Nada Huerova, una giovane efficacia e talentuosa studente della locale università delle marionette. Grazie a loro ed a tutto il personale del teatro, tutti assolutamente perfetti!

Le compagnie invitate sono arrivate principalmente dagli ex paesi dell’Est con un punta di compagnia dell’ovest come l’italiana La Ribalta di Merate (LC) che ha presentata una bellissima ed originalissima versione di Bianca Neve sottoforma di teatro danza.

In generale il livello dei spettacoli era buono, per non dire eccelsi, però accompagnati dalla solita fredda perfezione che caratterizza da anni le produzioni orientale. Ancora una volta di può affermare che l’Unione Sovietica è morta ma che il sovietismo è ben vivente. A quando un ripensamento sulla forma viva del teatro, da parte di questi artisti generalmente eccelsi ma completamenti addormentati da tempo da una forma sclerotizzata del teatro di gruppo, dove non deve spuntare fuori neanche una testa?!?

Una mansione speciale va data alla compagnia Ceca Naive di Liberec che ha presentato uno spettacolo formidabile ufficialmente per bambini piccoli, ma godibile da tutti. Due brevi atti composti da “Perché Kubo fa delle proposte a Greta?” e “I Tre Filatori”. Una altra segnalazione va al teatro di Ivanovo della grande madre Russia, che pur rimanendo nella linea sovietica ha presentato una elegante rievocazione dei fratelli Grimm.

Una nota a parte la devo fare su di me: quanto sono stato felice di animare un troppo breve seminario presso la locale università delle marionette! Sotto l’occhio attento dei professori Ida Hledikova e Jan, una buona ventina di studenti geniali e pronto a tutto, si sono francamente divertiti a provare cosa voglio dire quando parlo di un nuovo teatro di carta. Che gioia! Che bello! Spero vivamente che sarà forse da queste università di periferia (rispetto alle grande macchine educative di Praga, Mosca ed altrove) che usciranno dei creatori visionari e coraggiosi!

Per chi non viaggia solo in marionetta, la città di Bratislava è veramente graziosa e vale penna di essere vista. La vicina campagna riserva molte sorprese anche per chi ama il buono vino e il buon cibo!




5 giugno 2011

I PUPAZZETTI DI ALBERT BAGNO STUPISCONO A SHARJAHI

IL 1° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO DI FIGURA A SHARJAH

Probabilmente saranno in pochi a sapere indicare senza esitazione il piccolo stato di Sharjah, ma li dal al ha avuto luogo la prima edizione del festival internazionale del teatro di figura. Direte: “perché lì, allora che in mezzo al deserto non c’è niente e ancora meno tradizioni di burattini? Semplicemente che questo piccolissimo stato fa parte è uno dei sette stati che compongono al 1971 gli Emirati Arabi Uniti. Ognuno di questi stati ha scelto una missione (un ministero) che gestisce per tutti. Si trova che Sharjah ha scelto la cultura. Cosi facendo non stupisce trovare lì, teatri musei ed iniziative di alto livello che si seguono ad un ritmo a poco dire frenetico.

Il “Sharjah Teater Group” diretto da Mohamed Hamdan Bin Jarsh, gestisce una serie di strutture moderne ed a poco dire gigantesche ed ha chiesto ad Adnan Salloum, uomo di teatro siriano e grande appassionato di marionette di dirigere la prima edizione del festival del teatro di figura. Oltre alla partecipazione internazionale della compagnia francese Areski e quella italiana di Albert Bagno.

Questa prima edizione è stata principalmente una vetrina per le compagnie proveniente dal mondo arabo, come il Libano, la Syria, l’Algeria, la Giordania, l’Egitto e la forte rappresentanza proveniente dalla Tunisia. Tra spettacoli, conferenze, incontri, laboratori, il festival annuncia le sue intenzioni ossia quella di diventare un punto di riferimento per il teatro di figura del mondo arabo è non solo. Per questo oltre alle sedi prestigiose il “Sharjah Theater Group” è pronto ad investire per farsi che lì ogni anno passa il meglio della marionetta e dal burattini e non solo per quanto riguarda il teatro, ma anche la pedagogia, la ricerca storica e l’impegno culturale a tutto tondo.

Da quello che si è visto e alla qualità delle persone incontrate, c’è solo da sperare lunga vita a questo nuovo festival.

Per quanto mi riguarda è stato un bel successo. Le sale piene, la mia conferenza è stata particolarmente applaudita ed apprezzata. In quanto al mio laboratorio di carta ha succitato molti interessi, sia da parte dei partecipanti e delle partecipanti sia da parte della stampa e delle autorità locali.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. albert Bagno Sharjah festival 2011

permalink | inviato da Marionnettes il 5/6/2011 alle 17:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 giugno 2011

ALBERT BAGNO CHEZ LES BWABWA!

ALBERT BAGNO CHEZ LES BWABWA

SUCCES A LA MARTINIQUE!

 

Quel bonheur de faire un tour en Martinique!

Invité d’honneur de la troisième édition du festival BBM à Case-Pilote au nord de l’ile.

Le festival Bamboula (fête) Bwabwa (marionnette locale) Marionnettes (en général) est organiser par l’artiste marionnettiste, conteuse, écrivaine et éditrice Jennine Lafontaine dite « Jala » et les Céméa de l’ile.

Pendant mon séjour, j’ai animé « Un signe du papier » un cours de formations sur les marionnettes de papier, puis présenté mon étude – exposition sur « L’architecture des théâtres de marionnettes », animé la conférence sur « Les traditions marionnettes pour une création contemporaine », puis j’ai présenter deux de mes spectacles.

Par un grand hasard le premier spectacle présenté était « Il était une fois un oiseau » de 1976 et le deuxième « Liber » de 2010; c'est-à-dire mon premier et mon dernier par ordre d’arrivé et pour le moment.

Le moins qu’on puisse dire, c’est que ce voyage a été un franc et vrais succès. Comment ne pas parler des paysages, de la nature et des belles personnes que j’ai pu rencontrer. Comment ne pas dire mon étonnement de découvrir une technique de marionnette très locale, très simple et très populaire : les Bwabwa. Comment ne pas rendre hommage aux si dynamiques participants de mon stage. Et je finis par un petit hommage à Anne-Marie (ma mémé d'occase) et sa soeur qui m'ont si gentiment fait découvrir leur iles.




7 novembre 2010

NUOVAMENTE QUI ...

Cari amici ecco mi qua, di nuovo! È fatale!

E si, come era stato da me annunciato, sono successi alcuni cambiamenti, le pagine d'informazioni  sul teatro di figura sono passate sulla nuova piattaforma culturale www.nautilaus/marionnettes.com. A quelli che hanno già l’abitudine di venire a leggere gli articoli, preciso che se le regole sono le stesse, ossia quasi tutti gli articoli saranno in italiano ed in francese, sempre per mantenere un ponte tra le due culture .

Qui e ora, Albert Bagno, burattinaio – ricercatore e informatore del teatro di figura (e non solo), metterò qui in evidenza certi aspetti del mio lavoro ed in particolare certi aspetti che non Ho l’abitudine di mettere in evidenza.

Et bien me revoilà! C’est simplement fatale!

A ceux qui ont l’habitude de venir lire les articles d'informations sur le monde de la marionnette  il vous faut aller sur le site de la plate forme culturelle www.nautilaus/marionnettes.com.

Sur ce blog-journal vous ne trouverez que les informations relatives aux divers activités d'Albert Bagno, mais ne vous préoccuper les règles sont les mêmes qu’avant, presque tous les articles seront en deux langues : français et italien pour continuer à maintenir un pont entre les deux cultures.

Ici et maintenant Albert Bagno, marionnettiste - chercheur et informateur de la marionnette, je mettrais en évidence mon travail et certains aspects de mon travail que je n’ai que rarement mis en évidence.




4 maggio 2010

Una mattina mi sono svegliato partigiano!

Compagno Burattino!

Burattini e Burattinai durante la seconda guerra e per la libertà

 

(disegno di Damiano giambelli)


In occasione del 65° della fine della Seconda Guerra Mondiale, Albert Bagno ha presentato con grande successo ad Anzola nell’Emilia la sua ultima ricerca “Compagno Burattino! I burattinai che durante la seconda guerra mondiale hanno lottato con i loro burattini per la Libertà”.

La ricerca presenta documenti, notizie inedite di personalità che sia in Italia o all’estero hanno scelto di lottare dalla parte della libertà.

La ricerca è un itinerario che parte dagli antenati che hanno lottato per la libertà come per esempio durante l’Unità d’Italia e prosegue presentando i burattini e burattinai durante il fascismo e la seconda guerra mondiale per continuare con gli antifascisti e i partigiani, gli spettacoli per le truppe, i burattini e burattinai nei campi di concentrazione, la satira burattinesca, le curiosità.

Attraverso questo lavoro di ricerca, che è il primo in lingua italiana, si conoscono meravigliose personalità come: i Sarzi, Yves Joly, Mario Magonio, Josef Skupa, Henrik Ril, Serghej Obraztsov e tanti altri…

Un ampio settore della ricerca è dedicato a tutti coloro che ha vari titolo ed in vari modi hanno realizzati ed animati burattini e marionette nei campi di concentramento e nei ghetti.


“Compagno Burattino!” non è solo un giusto omaggio a chi ha scelto di combattere per la libertà, ma è estesa a tutti coloro che con i burattini hanno agito nelle guerre di liberazioni: dalla guerra di Spagna a quella della Palestina.


Una sezione è dedicata a chi oggi propone spettacoli di burattini e marionette onde favorire la memoria. Il successo della presentazione ha valso ad Albert Bagno un invito nella prossima prestigiosa edizione del Festival del Teatro Antifascista che avrà luogo a Bologna tra la fine maggio e l’inizio di giugno 2010.




11 gennaio 2010

CARTA ANIMATA SU CHARTA

CARTA ANIMATA SU CHARTA


Per chi ama la carta sotto tutte le sue forme la rivista Charta è una delle più prestigiose d’Europa. Specialista  del settore antiquariato essa è pubblicata da Nova Charta, una casa di edizioni è nata a Verona nel 1999 per prendere il testimone dell’esperienza editoriale di Charta, la rivista che da quindici anni è in Italia un punto di riferimento per i bibliofili e i librai antiquari, insomma per quelli che amano i libri e tutto ciò che di nobile è stato prodotto con il più familiare, ubiquo e versatile dei materiali: la carta, appunto.

Sul numero n. 107 di Charta di gennaio – febbraio 2010, c’è un articolo di quattro pagine dedicato alla creatività con la carta da parte di Albert Bagno.

 

L’articolo che narra della attività creatrice teatrale con la carta da parte del burattinaio – ricercatore francese è curato da Francesco Ragazzini e fa seguito ad un articolo pubblicato nel 1993 sempre sulla stessa rivista e redatto dallo stesso giornalista. In più di dieci anni è stato percorso una lunga strada dove il unto di vista dell’uso della carta è rimasto uguale ma sono cambiate le modalità di un teatro sempre più effimero, anche se formalmente più costruito. Le forma di carta sono sempre più elegante, ma in parallelo i testi si sono fatti più complessi e i temi molto più forti.



                                                


LE PAPIER ANIME DANS LES PETITS PAPIERS DE CHARTA

La prestigieuse revue italienne "Charta" spécialiste de tout ce qui est en papier, dédie 4 pages à l'original parcours artistique d'Albert Bagno, marionnettiste français résident en Italie qui depuis plus de trente ans utilise le papier comme instrument de créations artistique.  
Charta n°107 - janvier-février 2010.

http://www.novacharta.it/


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. albert bagno charta n°107

permalink | inviato da Marionnettes il 11/1/2010 alle 16:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



14 ottobre 2009

IL TEATRINO IN MOSTRA

 

“LA CASA DELLE MARIONETTE”

La mostra idea e curata dal burattinaio e ricercatore Albert Bagno “La Casa delle Marionette, dall’architettura semovente ai teatri fissi” è visitabile nei fine settimane fino all’8 novembre 2009,presso la sede de Municipio di Silvano d’orba in provincia d’Alessandria. LA mostra viene presentata nel quadro della formazione ai mestieri del teatro di figura che viene proposto dall'amministrazione comunale di Silvano d'Orba.


Questa mostra di 120 panelli presenta per la prima volta quello che non è solo quattro pezzi di legno messi insieme, ma la strutture dove nasce l’arte burattinesca e del teatro di figura. Dalle strutture più elementari ai nuovi teatri in duro, passando da molte forme che nei corso dei secoli hanno permesso alla magia della creazione teatrale di nascere. Durante il percorso si presentano alcuni problemi che i burattinai hanno dovuto affrontare e risolvere.

La mostra “La Casa delle Marionette, dall’architettura semovente ai teatri fissi” è nata dall’omonima ricerca iniziata nel 1990 e presentata nella sua prima versione 1998. Essa fu presentata con successo nel 2002 durante il festival dei grandi burattinai di Sorrivoli (FC). Nel 2009 la mostra è stata interamente riveduta e viene proposta con un nuovo allestimento.




25 giugno 2009

ALBERT BAGNO SULLA PRESTIGIOSA RIVISTA ARTLAB

ALBERT BAGNO e’ UN iNPUT D’ARTE

 

La prestigiosa rivista ARTLAB che è dedicata agli artisti che utilizzano la carta ed al design contemporaneo. La rivista, che si esprime attraverso un nuovo concetto di copertina che diventa una sperimentazione grafica e cartotecnica, è pubblicata a Milano. Nel suo  numero 30 del mese di giugno 2009 ha scelto di proporre come Input n°1 le creazioni in carta destinate al teatro e realizzate da Albert Bagno. Il breve articolo a lui dedicato è in italiano ed in inglese ed è accompagnato da cinque belle fotografie.


Albert Bagno burattinaio-ricercatore propone le sue marionette o meglio le sue creazioni ad un vasto pubblico che non è specificatamente quello dei bambini.

I suoi personaggi sembrano spesso molto naif, ma come sempre nel campo del teatro di figura non è la forma che deve impressionare, ma quello che si riesce a fare esprimere con questa forma che può essere molto brutto o molto bella, ma che è soprattutto fata per comunicare, dire l’indicibile, trasportare il pubblico fuori da se.


La sua ultra trentennale attività di creazione ne fa un riferimento nel campo della sperimentazione. Negli anni 70 fu uno dei primi a produrre spettacoli con gli oggetti animati ed ora lo troviamo agire con la carta in un modo minimalista, dove essa viene sciupata e strappata e dove i personaggi sono sempre meno abbozzati.

 

Per più informazioni www.artlab.it




16 marzo 2009

21 marzo 2009 - VII GIORNATA MONDIALE DELLA MARIONETTA

CONVEGNO UNIMA A CAMPI BISENZIO

 

In occasione della VII Giornata Mondiale della Marionetta che avrà luogo il 21 marzo 2009 il centro Unima Italia promuove il convegno “Alchimia del movimento: Linguaggio di Figura, tecniche, linguaggi, drammaturgia” che avrà luogo nella sala del consiglio municipale del comune di Campi Bisenzio (FI). In questa occasione fra gli altri prestigiosi intervenenti Albert Bagno burattinaio e ricercatore presenterà l’intervento: La poesia della carta: tra esperienza, estetica e provocazione-azione”, un escursus su l’uso della carta come teatro dal 1945 ad oggi. Partendo da un artista come Yves Joly per arrivare alle giovane leve che propongono il teatro di carta, uniti al teatro danza. Dalla ricerca pura dove il teatrino non ha più senso ad un teatro forma di pedagogia moderna, che parla e stimola l’infanzia.   




20 dicembre 2008

AUGURI 2009


Silouhette réalisée par Albert Bagno 

A TE, A TUTTI
A TOI, A TOUS
FOR YOU, FOR EVERYONE


A TOUS LES AMIS
D'ALBERT BAGNO ET DE LA MARIONNETTE



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Albert Bagno souhaits Auguri 2009

permalink | inviato da Marionnettes il 20/12/2008 alle 13:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno       
 


Ultime cose
Il mio profilo



GARY FRIEDMAN
MUSEI DELLA MARIONETTA IN ITALIA
UNIMA
EUROPUPPET
EOLO-RAGAZZI
THEATER DER NACHT
MIM - Antonio Pasqualino
IIM
Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare
FESTIVAL DI CHARLEVILLE
UNIMA ITALIA
MIMMO CUTICCHIO


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom