.
Annunci online

  Marionnettes [ Il Blog di Albert Bagno, dei suoi burattini e delle sue ricerche ]
         

"Marionnettes" per il notiziario andare a www.nautilaus/marionnettes.com Si vous voulez lire "Marionnettes" allez à l'adresse indiquée. o - o - o A partir du 1.11.2010 ce blog présente seulement les activités d'ALBERT BAGNO - MEMBRE UNIMA


6 settembre 2011

Albert Bagno Invitato d’onore al festival di Bratislava - 2011

                                                          

È con un enorme piacere che dopo avere ricevuto l’invito mi sono recato a Bratislava, la capitale della Repubblica Slovacca, e che ho partecipato dal 16 al 19 giugno 2011, come invitato d’onore al  Festival Internazionale delle marionette. Quest’anno il tema del festival era l’opera dei Fratelli Grimm. La direzione generale del festival era del signor Jan Brtis, ma la direzione tecnica è stata affidata a Nada Huerova, una giovane efficacia e talentuosa studente della locale università delle marionette. Grazie a loro ed a tutto il personale del teatro, tutti assolutamente perfetti!

Le compagnie invitate sono arrivate principalmente dagli ex paesi dell’Est con un punta di compagnia dell’ovest come l’italiana La Ribalta di Merate (LC) che ha presentata una bellissima ed originalissima versione di Bianca Neve sottoforma di teatro danza.

In generale il livello dei spettacoli era buono, per non dire eccelsi, però accompagnati dalla solita fredda perfezione che caratterizza da anni le produzioni orientale. Ancora una volta di può affermare che l’Unione Sovietica è morta ma che il sovietismo è ben vivente. A quando un ripensamento sulla forma viva del teatro, da parte di questi artisti generalmente eccelsi ma completamenti addormentati da tempo da una forma sclerotizzata del teatro di gruppo, dove non deve spuntare fuori neanche una testa?!?

Una mansione speciale va data alla compagnia Ceca Naive di Liberec che ha presentato uno spettacolo formidabile ufficialmente per bambini piccoli, ma godibile da tutti. Due brevi atti composti da “Perché Kubo fa delle proposte a Greta?” e “I Tre Filatori”. Una altra segnalazione va al teatro di Ivanovo della grande madre Russia, che pur rimanendo nella linea sovietica ha presentato una elegante rievocazione dei fratelli Grimm.

Una nota a parte la devo fare su di me: quanto sono stato felice di animare un troppo breve seminario presso la locale università delle marionette! Sotto l’occhio attento dei professori Ida Hledikova e Jan, una buona ventina di studenti geniali e pronto a tutto, si sono francamente divertiti a provare cosa voglio dire quando parlo di un nuovo teatro di carta. Che gioia! Che bello! Spero vivamente che sarà forse da queste università di periferia (rispetto alle grande macchine educative di Praga, Mosca ed altrove) che usciranno dei creatori visionari e coraggiosi!

Per chi non viaggia solo in marionetta, la città di Bratislava è veramente graziosa e vale penna di essere vista. La vicina campagna riserva molte sorprese anche per chi ama il buono vino e il buon cibo!




23 marzo 2009

"LA STRADA DI OTELLO"

LA STRADA DI OTELLO

ovvero come le "Magie di Maribur" trasformano una storia vera in una bella storia per bambini.



Otello Sarzi (1922 - 2001) è stato un grande burattinaio, un personaggio atipico, nella cultura italiana ed in particolare Emiliana. Otello Sarzi nasce da una famiglia di burattinaio ma non avrebbe voluto fare il mestiere di famiglia. Come si dice, il destino ha deciso diversamente, Otello lo è diventato un burattinaio, ma uno fuori delle righe, fuori dalle regole. Otello ha creato un suo teatro con una sua forma espressiva che ne ha fatto un dei rari artista davanguardia del teatro di Figura della pennisola.


Pochi si ricordano perché Otello è diventato burattinaio, semplicemente per un affare di cuore!

Siamo nel novembre 1951 è in atto quello che passerà alla storia come una delle drammatiche catastrofe del dopo guerra, ossi quella dell’allagamento del Polesine.

Otello è lì nella zona e semplicemente decide di fare quello che sa fare di meglio: divertire con i burattini,  Per la gente che fugge dalle acque minaciose. Otello prende alcuni burattini di famiglia e s’impegna a dare ai piccoli momenti di sorrisi se non di gioia.

Senza saperlo Otello con questa sua spontanea generosità diventa uno degli anticipatori dell’azione umanitaria culturale con i burattini.


Oggi questa storia viene rievocata in modo quasi fedele dalla scrittrice Miriam Formisano con le tavole di Antoine Déprez. Questi due artisti hanno realizzato un delizioso libro illustrato per bambini.


Il libro è stato pubblicato dal Festival Internazionale dei burattini di Maribur nel cantone Ticino in Svizzera. Il libro è stato presento il 14 marzo 2009 a Ligornetto in anteprima della XVI edizione del festival dedicato a Otello Sarzi. Per l’occasione è stata allestita una mostra “Otello et Compagnie” di Antoine Déprez. Il libro medi formato è pubblicato da Dino e Pulcino. 

 

Questo bel libro per ragazzi è il secondo della collana “Le magie di Maribur” diretta da Fiorenza Casanova.


A l’occasion de la XVI édition (avril 2009) du Festival International des marionnettes de Maribur en Suisse, vient d’être publié un très beau livre illustré pour enfants: « La strada de Otello » (Le chemin de Otello). Ce livre est réalisé par Miriam Formisano et Antoine Déprez est publié par les éditions d&p.


Otello Sarzi était un marionnettiste qui ne voulait pas faire le métier de son père et de son grand père, justement celui de marionnettiste. Le sort en à voulu autrement et en 1951 durant l’inondation de la pleine du Po, Otello Sarzi pris ses marionnettes pour offrir un simple divertissement à ceux qui fuyaient la monté des eaux.

Une belle histoire dans un beau livre. A lire et à offrir !   


Per informazioni: d&p edizioni. Curt di Furnasee. CH 6853 Ligornetto

T  41 91 6473129. F + 41 91 6473129

www.dinoepulcino.ch

Per informazioni sul festival: www.maribur.ch



sfoglia     giugno       
 


Ultime cose
Il mio profilo



GARY FRIEDMAN
MUSEI DELLA MARIONETTA IN ITALIA
UNIMA
EUROPUPPET
EOLO-RAGAZZI
THEATER DER NACHT
MIM - Antonio Pasqualino
IIM
Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare
FESTIVAL DI CHARLEVILLE
UNIMA ITALIA
MIMMO CUTICCHIO


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom