.
Annunci online

  Marionnettes [ Il Blog di Albert Bagno, dei suoi burattini e delle sue ricerche ]
         

"Marionnettes" per il notiziario andare a www.nautilaus/marionnettes.com Si vous voulez lire "Marionnettes" allez à l'adresse indiquée. o - o - o A partir du 1.11.2010 ce blog présente seulement les activités d'ALBERT BAGNO - MEMBRE UNIMA


10 febbraio 2008

MUSEI DEL TEATRO DI FIGURA IN ITALIA

BMP - MUSEI E COLLEZIONI D’ITALIA

 Musées et collections  de la marionnette  en Italie


In Italia esistono numerosi musei e collezioni di marionette. Molti musei non sono specifici a questo mondo ma possiedono collezioni assai belle ed importanti.

Trovate qui una lista necessariamente incompleta, ma la più esaustiva possibile.

Come sempre sono gradite le informazioni che premetteranno di completare questo elenco.


Voici une des listes plus complète que vous pouvez sur le web. Elle est constitué des collections et des musées de la marionnette que vous pouvez visiter en Italie.

Il ne faut pas oublier qu'outre à être l'un des pays plus riches d'histoires et de traditions, l'Italie est l'un des pays qui a le plus grand nombre de collections et de musée au monde, il est donc bien probable que certains musées ne figurent pas sur cette liste.
Si vous connaissez un musée qui ne figure pas sur cette liste, n'ésitez pas nous le faire savoir. Les Musées de la marionnettes sont classés par région en partant d'ouest en est et du nord au sud. Un petit commentaire en italien.

PIEMONTE

Museo della Marionetta Teatro Gianduja

Attraverso le marionette Lupi sono quattro secoli di storia di Torino che rivivono.

Via Santa Teresa 5 - 10121 Torino

Tel/Fax. (0039)011.530238

museomarionettelupi@tin.it

www.museomarionettelupi.com

 

Atelier Sarina
Esposizione permanente di burattini e scenografie della Famiglia Sarina.
Associazione Peppino Sarina – Amici del burattino di Tortona
Corso Leoniero, 6. 15057 Tortona (AL)
Tel. 0131.897024 - 0131 822965 - Fax 0131.821595
E-mail:
info@associazionesarina.it -
www.associazionesarina.it

 

Museo "La Casa delle Marionette"

La specialità di questo museo è di possedere delle collezioni uniche

di burattini e marionette giocatoli.

Via Casalborgone 16/I - 10132 Torino
Tel: +39. 0118193529 / fax: 0118132414/
Cell: 3349994326-3347509331

http://www.marionettegrilli.com/museo.htm

grilli@marionettegrilli.com

 

MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA

Questo museo possiede una collezione di ombre

e di molte macchine del precinema che hanno molto

a che vedere con il teatro di burattini.

Via Montebello, 20. 10124 Torino, Italia

Tel. 011 8138.560-561 - Fax. 011 81.25.738

http://www.museonazionaledelcinema.org

 

MUSEO CASA BORROMEO E DELLE MARIONETTE

In mezzo al lago Maggiore, ci sono le isole Borromeo

che sono un museo a cielo aperto, e c’è il teatro di famiglia

con tutto i suoi attrezzi che è una vera cicca.

Palazzo Borromeo. Isola Madre. Stresa (VB)

Tel. 0323/31261

http://www.borromeoturismo.it

 


LOMBARDIA

 

ATELIER CARLO COLLA E FIGLI

Non si tratta di un vero e proprio museo,

ma di una prestigiosa ed unica collezione di famiglia.

(Chiusa al pubblico).

Via Montegani 35/1. 20141   MILANO

+ 39.02.89531301 - fax +39.02.8461312

http://www.marionettecolla.org

 

Museo del Burattino c/o

Museo del Falegname

Tra un banco di falegname ed una bicicletta

ecco un importante collezione di burattini.

Da vedere in particolare la serie di Gioppini e burattini bergamaschi

Via Papa Giovanni, 59 24030 Almenno S. Bartolomeo (BG)

Tel. 035 / 549198 - 035/554411

www.tinosana.com/museo/

 

Museo dei Burattini

Le collezioni e il materiale di un grande burattinaio Gualberto Niemen.

Via Gianni Rodari . 21024 Biandronno (VA)

Tel. 0332 7766131 - fax 0332 766508

 

MUSEO DELLA VALLE

Via Mazzini 3 - Zogno (BG)

Espone alcuni burattini della tradizione bergamasca.

Tel. 0345/91473 - fax 0345/50866

museodellavallezogno@virgilio.it

http://www.museodellavalle.com

 

Fondazione Scuole Civiche di Milano

Archivio Burattini e Marionette

Vero e proprio Museo virtuale.

Offre una panoramica sul ricco patrimonio del Comune di Milano.

Rigorosamente chiuso al pubblico.

http://www.scuolecivichemilano.it

http://www.buma.it

 

MUSEO DELLA CULTURA POPOLARE PADANA

Una bella collezione di burattini e marionette che merita lo spostamento.

Chiostro degli Abati, p.zza Teofilo Folengo

46027 San Benedetto Po (MN)

Tel. 0376/623036 - Fax 0376 620078

museo@comune.san-benedetto-po.mn.it

www.comune.san-benedetto-po.mn.it

 


EMILIA ROMAGNA

 

"IL CASTELLO DEI BURATTINI

Museo Giordano Ferrari"
Dopo varie vicissitudine il sogno del burattinaio Ferrari

è diventato una bella realtà.

Il museo a lui intitolato è particolarmente ricco ed interessante.

Musei Civici di San Paolo
Via Melloni n. 3/a. 43100 Parma (PR)
Tel. 0521 239810 - 0521.218889.

http://www.castellodeiburattini.it

 

"C'ERA UNA VOLTA UN PEZZO DI LEGNO"

Budrio  (BO)

Voluto dal burattinaio Vittorio Zanella/Pasqualini

offre un panorama della cultura burattinesca.

Tel. 051/6053078 - Cell. 338/2961206 - Fax. 051/6053078

vittorio@teatrinodelles.com

www.teatrinodelles.com

 

Museo dei Burattini & delle Figure

Una delle più importanti collezioni quasi in riva al mare.

Villa Inferno di Cervia (RA)

Tel. 0544.965876 - 0544.971958.

info@arrivanodalmare.it

http://www.arrivanodalmare.it

 

MUSEO CIVICO DAVIA BARGELLINI

Espone una piccola ma bella serie di marionette del '700.

Museo Civico d'Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini

Tel. 051 236708

www.comune.bologna.it

 

Museo dei Burattini Leo Petri
Si trova una bella esposizione di fondali del teatro di burattini di Leo Petri.
Sono presenti anche burattini ed altri materiali di scena

Via della Rocca 2. 40014 Crevalcore (Bologna)

Tel.  051/6803567 - 051 988311

comune.crevalcore@cert.provincia.bo.it

http://www.comune.crevalcore.bo.it

 

LA CASA DELLE MARIONETTE”

Museo della Collezione Monticelli

Sarebbe molto riduttivo di credere che si tratta solo delle marionette dei Monticelli.

Un museo per conoscere la storia popolare delle marionette e dei burattini.

Vicolo Padenna 4/A. 48100. Ravenna

tel.: 0544 32056 o 483460 (Teatro del Drago)

fax: 0544 483460

info@lacsadellemarionette.it

http://www.lacasadellemarionette.it/

info@teatrodeldrago.it

www.teatrodeldrago.it

 


LIGURIA

 

Museo Biblioteca dell'Attore

"Il Teatrino di marionette" Rissone.

Un antico teatro di casa completo ed elegante.

Viale IV Novembre 3 - 16121 Genova

Tel. - Fax: 010.586681 - 010.5533202

e-mail:museoattore@tin.it

www.museoattore.it/riss_descr.asp

 

Museo delle Marionette

La collezione che fu di Angelo Cenderelli presenta circa settanta marionette. Diverse sezioni sono dedicate alle scenografie e ai preziosi costumi artigianali ricamati.

Palazzo Balbi. Via Gavino 144 r. 16010 Campomorone GE

Tel. +39 010781630 

www.comune.campomorone.ge.it/

 

 

VENETO

 

Musei Civici Veneziani

Casa di Goldoni
Il museo è stato recentemente rinnovato e ospita oltre ai scimelli del grande commediografo
le marionette di casa sua ed altri preziosi pezzi del ‘700.

San Polo 2794, 30125 Venezia
Tel. ++39041 2759325 - Fax ++39041 2440081
mkt.musei@comune.venezia.it
www.museiciviciveneziani.it

Museo Precinema COllezione Minici-Zotti
Museo del PreCinema. Possiede una ricca e unica collezione di Lanterne Magiche
Palazzo Angeli, Prato della Valle 1 .PadovaTel. 049/8763838
info@minicizotti.it
http://www.minicizotti.it

 

 

UMBRIA

MOSTRA PERMANENTE DELLE MARIONETTE E
BURATTINI DI MARIO MIRABASSI

Presso compagnia TIEFFEU
Marionette e burattini di Mario Mirabassi.
Via del Castellano 2/a - 06121 Perugia –
Tel: +39 075 5725845 - Fax: +39 075 5730826
e-mail: info@tieffeu.com
http://www.tieffeu.com

 

MOSTRA PERMANENTE DELLE MARIONETTE

DA CAMERA DI ANNAMARIA GUARDABASSI

Le marionette realizzate ed usate per spettacoli dalla nobile

donna Anna Guardabassi nel proprio salotto.
Mostra permanente nel fumoir del Teatro comunale Morlacchi,
Teatro Stabile dell’Umbria.
http://www.teatrostabile.umbria.it/

 

 

LAZIO

 

Museo Nazionale delle Arti

e Tradizioni Popolari

Espone alcuni pezzi di pupi e marionette.

Molto più importanti sono i suoi depositi chiusi al pubblico.

Corso G. Marconi Roma EUR

http://www.popolari.arti.beniculturali.it

 

PINOCCHIO

MOSTRA PERMANENTE

Maranola, P.za Maggiore 

frazione di Formia - LT)

ltommasino@gmail.com

http://www.pinocchioamarcord.it/

 

 

CAMPAGNIA

 

Istituto delle guarattelle
Una piccola e graziosa collezione di marionette e burattini dedicati a Pulcinella.
Palazzo dello Spagnolo. Via Vergini, 19. NAPOLI
http://www.guarattelle.it/istitutoguarattelle

 

 

PUGLIA

 

Museo delle marionette BARLETTA

Ospita una collezione di pupi appartenuti alla famiglia Anna dell’Aquila

“Parco Letterario – Ettore Fieramosca”

Corso Garibaldi 198. Barletta.

Tel. 0883 531170

parcoletterario@comune.barletta.ba.it

www.parcoletterariofieramosca.it

 

 

SICILIA

 

Museo internazionale delle marionette -
Antonio Pasqualino

Oltre ai pupi che sono naturalmente di casa.
Le sue ricche collezioni permettono di ammirare molte tradizioni del mondo.
Se c’è un museo delle marionette da vedere è questo.

Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari
Piazzetta Niscemi, 5 (trav. Via Butera) - 90133 Palermo
Tel.: 091/328060 - fax: 091/328276

mimap@museomarionettepalermo.it

www.museomarionettepalermo.it/


MUSEO CASA UCCELLO

Museo d’etnologia locale che presenta una serie di pupi

popolari della fine del 19° secolo.
Via Machiavelli 19
Palazzolo Acreide (SR)
Tel. 0931/881499

casamuseouccello@regione.sicilia.it

www.antoninouccello.it

 

MUSEO PITRE’

Una sezione del museo d’etnologia è dedicata alle tradizioni

cavalleresche che vede l'allestimento di una sala di teatro dell'Opera dei Pupi.

Viale Duca degli Abruzzi, 1 - Parco della Favorita . Palermo

Tel. 091/7404890

 

Museo dell'Opera dei Pupi - Sortino

Presenta i pupi che furono della famiglia Puglisi.

Il museo è attualmente in restauro dunque chiuso al pubblico.

Le collezioni sono però visibili in una sede provvisoria.

Piazza San Francesco 9 96010 Sortino (SR)

Tel +390931952079 Fax: +390931917425.

 

Museo di Tradizioni Popolari - Taormina

Museo Siciliano d’Arte e tradizione Popolari con una collezione di pupi.

info@cormorano.net

http://antropologia.forumcommunity.net

 

MUSEO TEATRO STABILE DEI PUPI SICILIANI

Mostra dei pupi di una compagnia locale.

Discesa Verdumai – 95041 – Caltagirone CT

Tel/fax 0933/24355-23568

urp@comune.caltagirone.ct.it

 

MUSEO DEI PUPI DI RANDAZZO

Piccolo museo con un grande interesse etnografico.

Castello Svevo

Tel. 095 7991611

http://www.parcodeinebrodi.it/

 

MUSEO DI ACIREALE

Opera dei Pupi. Turi Grasso.

Via Nazionale per Catania, 195 - 95024 Acireale (CT).

Tel. 0957648035 - 3478061464

www.operadeipupi.com

 

Museo Aretuseo dei Pupi DI ORTIGIA

L'opere dei pupi siciliani, tradizione tipica.

Piazza San Giuseppe - Siracusa (SR)

Palazzo Midiri Cardona

Tel. 0931 465540 - 347 3810826

info@pupari.com

http://www.pupari.com

 

 

SARDEGNA

 

MUSEO NANNI GUISO

Probabilmente è l’unico museo italiano ad esporre
una ricca collezione di teatrini di carta e di teatrini di casa.

Via Giuseppe Musio, 1 - c/o Palatzos Vetzos - Orosei (NU)
Tel. 0784 996921. 0784 997084


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. musei burattini marionette pupi

permalink | inviato da Marionnettes il 10/2/2008 alle 22:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



3 novembre 2005



GUERRINO DETTO IL MESCHINO
AL PICCOLO TEATRO DI MILANO


Una delle più importanti e storiche compagnie del nostro pease ci propone al Teatro Studio dal
30 ottobre – 6 novembre 2005 il “GUERRINO DETTO IL MESCHINO” Poema epico cavalleresco di Eugenio Monti Colla ispirato al romanzo epico omonimo di A. da Barberino cn la regia di Eugenio Monti Colla. Le musiche sono di G. Verdi, G. Meyerbeer e L. Mancinelli e le scene di Achille Lualdi e Franco Citterio. I costumi Eugenio Monti Colla. La produzione è dell’Associazione Grupporiani e del Comune di Milano – Cultura e Spettacolo


“Il poema epico cavalleresco ha sempre trovato un posto particolare nel repertorio del teatro marionettistico - dichiara Eugenio Monti Colla - basti pensare alla tradizione dei pupi siciliani ancora oggi interprete dei grandi cicli eroici. In particolare le avventure del Guerrino ben si sposano con lo spirito ed il gusto dello spettacolo marionettistico grazie, ad esempio, alla polivalenza degli ambienti in cui si svolge l'azione che permette una grande spettacolarità. Le vicende del protagonista hanno come sfondo, per primo, il mondo orientale, poi l'India, i sacri Alberi del Sole, la misteriosa dimora della Fata Alcina, il campo di battaglia presso le mura di Durazzo: un'alternanza di luoghi magici e di luoghi geografici, di personaggi mitici (i giganti, il leone, i maghi) e storici (l'imperatore, il Papa), una cornice dunque allo svolgimento dell'azione cavalleresca in cui si mescolano costantemente l'aspetto realistico (la ricerca delle proprie origini) e l'aspetto magico e leggendario.

Un patrimonio davvero eccezionale se si pensa a quali spunti marionettistici e a quali invenzioni tecniche e scenografiche una tale situazione teatrale può portare. Ma il Guerrin Meschino è interessante anche se si fa più preciso riferimento alla storia del teatro e della letteratura. Qui l'intervento marionettistico sul teatro è molto chiaro: l'inserimento della maschera (Gerolamo, scudiero di Guerrino) accostata all'eroe favorisce il sottile gioco teatrale fra eroe e antieroe; la mescolanza inevitabile fra linguaggio dotto e linguaggio popolare, l'accostamento fra tradizione eroica e tradizione piccolo borghese tipica del teatro delle marionette.

Questa nuova versione datata 1978 (nel repertorio della Compagnia esiste una riduzione teatrale delle avventure di Guerrino del 1835) evidenzia il fatto che il poema omonimo di Andrea da Barberino si pone a cavallo fra l'epicità dell'alto medioevo e la nuova concezione dell'Uomo che si va affermando per sboccare nella concezione del poema dantesco. L'onore, le avventure cavalleresche, il coraggio, l'origine da nobile lignaggio, sono sì temi cavallereschi, ma qui è soprattutto la tematica dell'identità che fa soffrire l'uomo, è la ricerca delle radici che costituiscono la tradizione di ogni essere umano ad avviare e ad accompagnare l'azione scenica”.




permalink | inviato da il 3/11/2005 alle 8:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



14 luglio 2005



16° BURATTINI NEL VERDE A CASTELLAMMARE DI STABIA


Dal 18 al 24 luglio 2005 presso il Parco Idropinico delle Antiche Terme di Stabia (Napoli) avrà luog la 16° edizione del Festival Internazionale del Teatro di Figura: Sulle tracce di Marco Polo.

Segue il programma:

PROGRAMMA

Lunedì 18 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                    Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Comp. Granteatrino (Bari) PULCINELLA PALADINO

Ore 21,00 Comp. TIEFFEU (Perugina) I Musicanti di Brema

Ore 22,00 Comp. Accademia Perduta  (Ravenna) POLLICINO

 

Martedì 19 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                    Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                 Giovanni Rienzo legge: IL BRUTTO ANATROCCOLO

Ore 20,10 Comp.  Florian Proposte (Pescara) HANSEL E GRETEL

Ore 21,00 Comp. La Mansarda (Caserta) ANDERSEN DREAM

Ore 22,00 Comp. Erbamil (Bergamo) A MANO LIBERA

 

Mercoledì 20 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                     Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                  Marina Bruno legge: I CIGNI SELVATACI

Ore 20,10 Comp. Questa Nave (Venezia) LA STREGA ROSEGA RAMARRI

Ore 21,00 Teatro Statale di Burgos (Bulgaria) BON BON OLE’

Ore 22,00 Comp. Ruinart (Ponteassieve) L’UMANA COMMEDIA

Ore 22,00 Comp. I Wayan Whia (Bali) WAYANG KULIT

 

Giovedì  21 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                     Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                 Lello Radice legge: L’USIGNOLO DELL’IMPERATORE

Ore 20,10 Compagnia degli Sbuffi PULCINELLA E LA CASSA MAGICA

Ore 21,00 Comp. dei Pupari Vaccaro Maceri (Siracusa)

                 RINALDO E IL DRAGO

Ore 22,00 Comp. Porte Girevoli (Vinci) SCRETCH

Ore 23,00 Comp. I Teatrini (Napoli) L’ANIMA DI PULCINELLA

 

Venerdì 22 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                     Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                  Anna Spagnuolo legge: LA SIRENETTA

Ore 20,10  Mauro Monticelli (Ravenna)

                      LA MIRABOLANTE STORIA DI FASOLINO

Ore 21,00  TTT PUPPET CENTER (Tapei Taiwan) IL MAESTRO

Ore 22,00  Comp. Fondazione Aida (Verona) PIERINO E IL LUPO

Ore 23,00  Comp. Figli d’Arte Cuticchio (Palermo) IL CUNTO

 

Sabato 23 luglio

 

Ore 19,00 La Bottega di Mangiafuoco

                     Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                 Gianfelice Imparato legge: FAVOLA A SORPRESA

Ore 20,10 Comp. I Pupi di Stac (Firenze) ILA PRINCIPESSA E IL DIAVOLO

Ore 20,45 Consegna dei Premi

                  MARIA SIGNORELLI / UNA VITA TRA LE TESTE DI LEGNO

Ore 21,10 Comp. Teatro del Drago (Ravenna) FAGIOLINO ASINO D’ORO

Ore 22,00 Comp. Ortoteatro (Pordenone)

                     COME PIERINO DIVENTO’ PIERONE

Ore 23,00 Comp. Arrivano dal Mare (Cervia)

                     DIALOGO TRA UN FULESTA E PULCINELLA

 

Domenica 24 luglio

La Bottega di Mangiafuoco

                     Laboratorio sulla costruzione di burattini e pupazzi in gommapiuma

Ore 20,00 Sei Attori per Andersen

                 Gaetano Amato legge: IL TENACE SOLDATINO DI STAGNO

Ore 20,10 Comp. Teatro Verde/NOB (Roma)

                  I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE

Ore 21,00 Comp. Nave Argo (Caltagirone)

                  LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA

Ore 22,00 Comp. Il Reatto (La Spezia) IL CASO E’ SEMPLICE, DUPIN

 

Per informazioni: www.compagniadeglisbuffi.it, www.campaniapuppets.it, violetta@compagniadeglisbuffi.it o tel. 081 8728115  - fax 081 8719408




permalink | inviato da il 14/7/2005 alle 8:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



17 giugno 2004

MUSEO MORAVO DELLE MARIONETTE E DEI BURATTINI

A noi sembra molto lontano la Moravia e la sua storia, ma ai moravi è successo quale che cosa do molto importante e disturbante, prima si è passato dall’Est all’Europa Centrale, salto nel buoi verso o dentro la “cosi detta” democrazia, e poi un giorno di qualche anno fa quella terra dell’Est è diventata indipendente con il nome di Slovacchia. Due salti quasi abissale dove ogni cittadino ha dovuto rifarsi una vita e rivedere la propria storia e per quanto possibile immaginarsi “inventarsi” un futuro. Questo è successo anche per quanto riguarda i burattini e le marionette, ciò ha significato cambiare non solo lo statuto delle compagnie e sapere gestire la libertà di creazione; dall’altra parte creare nuovi spazi della memoria come i musei. Questo ha rappresentato una vera e propria scommessa, del tipo come leggere i documenti degli altri (i cechi in questo caso). Oggi a Brno esiste un bellissimo museo della marionetta, che ha cercato di affrancarsi dal più famoso museo di Chrudim e ha cercato di mettere l’accento sui creatori ed artisti nati o avendo lavorato sul quella terra come il famoso Mateje Kopeckesko (1775-1847). Il museo contiene numerosi documenti storici su carta, libri, scenografie, fotografie, marionette e burattini.
Per informazioni: Kapucinske namesti 8, 65937 Brno.
E. mail: blecha@phil.mini.cz




permalink | inviato da il 17/6/2004 alle 18:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



23 aprile 2004

AL MUSEO DEI PUPI DI PALERMO


Periodicamente nella sua bella sala il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, che si trova in via Butera 1, a Palermo presentano spettacoli collegati alla grande tradizione dei pupi. Il 28 e il 30 aprile sarà la volta di: "Orlando contro Agricane".
Per informazioni: tel. 091/328060
http://www.museomarionettepalermo.it.




permalink | inviato da il 23/4/2004 alle 20:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



8 marzo 2004

UN VIAGGIO NEL MONDO DEL CINEMA


Tutti hanno già sentito parlare del Museo Nazionale del Cinema di Torino, ma non tutti sanno quanto e bello, non tutti sanno che le prime sale sono dedicate a quel settore dell’arte che viene chiamato “PreCinema” e che una buona parte di esso è dedicato al teatro delle ombre e a molte ricerche come quelle del “Mondo Nuovo” e a molte forme d’animazioni, giochi e giocatoli legati al teatro d’animazione.
Se il teatro delle ombre di Java ha un posto di rilievo, troviamo settori meno conosciuti come quello delle ombre bianche, quello dedicato al famosissimo “Théâtre du Chat Noir” fenomeno unico che ebbe uno straordinario successo alla fine dell’ottocento a Parigi.
Non crediate che la presenza del teatro d’animazione finisce lì, perché una delle ultime sezioni propone una bella retrospettiva sul cinema d’animazione e i pupazzi “passo uno”. In apertura di questa sezione troviamo un bella ombre della grande artista tedesca Lotte Reininger, ma le sorprese non finiscono lì…
Il Museo del Cinema di Torino è il luogo ideale per chi vuole scoprire che le radici del cinema sono da ricerca nel teatro d’animazione oggetti. Per chi vuole riscoprire e rivivere la grande storia delle immagini animate fare una visita al prestigioso e bellissimo Museo Nazionale de Cinema è d’obbligo.
Per informazioni: Tel:011 8125658




permalink | inviato da il 8/3/2004 alle 8:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



1 maggio 2003

IL CASTELLO DEI BURATTINI

Da tempi anni lo aspettavamo e in fine è arrivato Parma ha un suo museo dei burattini. Nella storica cornice del complesso di San Paolo, in via Macedonio Melloni 3, ha trovato il suo giusto collocamento la raccolta di burattini e marionette di Giordano Ferrari. Quella che è una delle più grandi collezioni di burattini, marionette, pupi, pupazzi, copioni, canovacci, scenografie, costumi esistente al mondo, diventa un museo.
Per decenni Giordano Ferrari ha documentato il lavoro di centinaia di animatori che hanno operato negli ultimi secoli raccogliendone con passione le testimonianze che coincidono con le aspirazioni e i sogni del loro pubblico.
Sono qui raccolte le testimonianze delle mille culture italiane che hanno accompagnato la storia del nostro Paese dal rinascimento ad oggi. Numerose compagnie, anche straniere, sono presenti nella collezione e ci ricordano che dal nostro Paese sono partiti dal sedicesimo secolo gli artisti che hanno fatto conoscere il teatro delle marionette e dei burattini in tutto l'Occidente. Una storia non secondaria, spesso dimenticata ma irrinunciabile per conoscere le nostre radici e l'evoluzione della nostra società.

Ispirandosi proprio a una delle due definizioni classiche del teatrino (l’altra è “baracca”, da cui il modo di dire ”chiudere baracca e burattini”): il “Castello dei Burattini”, dedicato a Giordano Ferrari e alla sua collezione, oggi di proprietà del Comune, nei Musei Civici di San Paolo. Il professor Remo Melloni, docente al Dams e curatore scientifico del museo ce ne dà un’idea in cifre e contenuti: senz’altro il primo in Italia per numero di pezzi acquisiti, ma anche per il valore storico, simbolico e perché no, sentimentale. Un’area museale di circa 300 metri quadrati, uno spazio “vivo”, dove, curiosità, storia e tradizioni popolari, costume, passioni, e risate si percepiscano come una vibrazione dell’anima. Un patrimonio di 1.500 tra marionette e burattini, 400 scenografie, 200 copioni per lo più manoscritti e circa 400 volumi sul teatro di figura, oltre a chicche come opere del ‘700 e dell’800, manifesti, locandine e oggetti di scena. Una dotazione totale di circa 3.000 pezzi che saranno esposti a rotazione.

Le cinque stanze ospiteranno rispettivamente la commedia dell’arte, i soggetti a tematica, le opere lombarde e quelle straniere contemporanee. Dinastie eccellenti come quella dei Campogalliani. Scenografie come quelle dei Concordia, acquistate dagli stessi Ferrari. Curiosità storiche: Michele Pirolo già nel 1830 ottenne a Parma il suo primo teatro stabile di marionette; Palazzo Ducale ostacolava gli spettacoli popolari per via della satira contro il potere costituito, veicolata attraverso le battute apparentemente innocenti dei “fantocci”. E che dire dei piatti di scena, che a Parma non potevano che essere autentici (vero prosciutto, veri tortelli)? E poi i Ferrari, che stanno alla “petite capitale”, come Arlecchino sta a Venezia o Pulcinella a Napoli. Ne sono diventati l’anima. Un’anima grande che riesce a stare tutta dentro un burattino. E’ una famiglia felice rappresentata oggi da Jimmy Ferrari, figlio di Giordano e nipote del grande Italo (1877-1961): una dinastia di geniali “acchiappasogni”. Lui è un abilissimo intagliatore di “fantocci”, ha donato i suoi cromosomi di burattinaio “d.o.c.” a figli e nipote e si arrabbia moltissimo quando si fa confusione tra burattini e marionette o quando si sostiene che il teatrino dei burattini è nato per i bambini (dietro un burattino c’è la commedia dell’arte, dietro questa c’è il popolo e dietro il popolo c’è un cuore; un bambino non ha ancora i mezzi per capire tutto ciò). Fra tutte queste meraviglie trova naturalmente un posto privilegiato “Bargnòcla”, la popolare maschera parmigiana, l’acchiappabotte che alla fine si ribella, creato da Italo e reso celebre da Giordano Ferrari, altro geniale innovatore.
Il Castello dei Burattini è aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 17.00, tranne il lunedì.
Per informazioni: tel. 0521.239810 oppure tel. 0521.218889
E-mail: castellodeiburattini@comune.parma.it www.comune.parma.it/castellodeiburattini




permalink | inviato da il 1/5/2003 alle 19:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



26 aprile 2003

SORTINO: UN PICCOLO MUSEO CHE CRESCERA

A Sortino in provincia di Siracusa esiste da tempo un piccolo museo dei pupi. Fondato nel 1996 è principalmente costituito dal fondo della Famiglia Puglisi, ospita regolarmente diverse mostre temporanee. È sede del Festival dei pupi che ha luogo ogni anno. Se oggi lo stato dello stabile - l'ex Convento dei Frati Minori Francescani - non è dei migliori, grazie alla tenaccia del Sindaco e dei finanziamenti della Provincia (proprietaria dei luoghi)già si annuncia un grande restauro e un arrivo di documenti e materiali originali. Per il museo, per la bontà della gente, per la bellezza dei luoghi - i monti Iblei sono favolisi e quanta storia! - Un giro da quelle parti non farà male a nessuno!
Per infornmazioni: Museo Civico dell'Opera dei Pupi. 96010 Sortino (Siracusa) Piazza San Francesco 9. Tel. 0931952079. E-mail. www.comune.sortino.sr.it




permalink | inviato da il 26/4/2003 alle 9:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     novembre       
 


Ultime cose
Il mio profilo



GARY FRIEDMAN
MUSEI DELLA MARIONETTA IN ITALIA
UNIMA
EUROPUPPET
EOLO-RAGAZZI
THEATER DER NACHT
MIM - Antonio Pasqualino
IIM
Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare
FESTIVAL DI CHARLEVILLE
UNIMA ITALIA
MIMMO CUTICCHIO


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom